Book Post

A quarant’anni dalla riforma del diritto di famiglia

“A quarant’anni dalla riforma del diritto di famiglia. La società che cambia il diritto” è il titolo scelto dall’Associazione Italiana Notai Cattolici per il secondo Convegno Nazionale, tenutosi ad Assisi il 12 e 13 giugno 2015. Tali incontri hanno rappresentato un gradito ed importante momento di riflessione sui profondi mutamenti del tessuto sociale succedutisi dall’entrata in vigore del codice sino ad oggi, rendendo quanto mai fondato il quesito circa l’idoneità del diritto a regolamentare fattispecie giuridiche nuove, sconosciute come tali all’epoca dei codificatori. È, quindi, la società che cambia il diritto, e mai il diritto che cambia la società: la norma interviene a regolamentare un fatto sociale necessitante di espressa disciplina, e l’attività degli interpreti ed operatori giuridici deve essere mirante proprio a non rendere obsoleta una determinata fonte legislativa, nonché a dotare il tessuto normativo di quella flessibilità ed elasticità necessaria a fornire espressa disciplina a fattispecie sociali e familiari dapprima non ipotizzabili. Le nuove frontiere toccano profondamente anche l’attività notarile e la funzione che tale professione riveste nella  tutela e lo sviluppo della famiglia, da intendersi non solo come centro di aggregazione primaria, ma anche e soprattutto come strumento di protezione dei soggetti deboli. La cd. ars stipulatoria ha da sempre rappresentato un nodo centrale nella ricerca del migliore assetto familiare, sia personale che patrimoniale, e anch’essa, come tale, deve prendere atto degli intercorsi mutamenti sociali e giuridici intercorsi, in modo tale da continuare a fornire alle parti, nella maniera migliore possibile, l’imparziale tutela che da sempre caratterizza l’attività notarile. Queste fondamentali tematiche hanno rappresentato il fulcro sul quale illustri relatori hanno magistralmente dibattuto, con prospettive visuali diverse ma tutte di grandissima utilità ed interesse, nel corso del secondo incontro nazionale dell’AINC, grazie al quale questo contributo vede vita. Dal Convegno si traggono utilissimi spunti per una più forte azione politica nella prospettiva di un Notariato sociale, ossia di una nuova frontiera della professione, vissuta nella luce della Fede, in ossequio ai principi di carità che contraddistinguono i valori cristiani, cui l’attività notarile da sempre è, e sempre dovrà essere orientata. Notariato come servizio alla società. Questo è il messaggio lanciato dall’AINC che sin dalla sua genesi vede la figura del Notaio come l’elemento più vicino alle istanze e alle pulsioni sociali, in grado di intercettare le esigenze evolutive dei più deboli al fine di studiare il modo migliore per fornirvi tutela. Tali contributi pongono quindi le basi per una serie di iniziative di cui l’AINC si è fatta e si farà anche in futuro portavoce, forte dei valori cristiani della dottrina sociale della Chiesa e della competenza di ogni singolo professionista, che da sempre contraddistingue il ruolo della categoria notarile all’interno della società che cambia.

Categoria:

Descrizione

Autore: Cogliandro e Canape – 2016

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “A quarant’anni dalla riforma del diritto di famiglia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2017 , Giapeto editore - Via Medina 5°, 80133 Napoli, Italia - 081 188939 - info@giapeto.it